Il tuo corriere nel mondo. Spedizioni nazionali ed internazionali

I nostri servizi

Note LegaliCondizioni generali

OCS Torino S.r.l. accetta di rendersi parte contraente del contratto di trasporto alla tassativa condizione che lo stesso sia esclusivamente disciplinata dalle norme infra riportate. Art. 1 – Beni esclusi del trasporto – Sono esclusi dal trasporto salvo in caso di deroga scritta e firmata del legale rappresentante dell’OCS Torino S.r.l., i seguenti beni: piante, tabacchi, droghe, opere d’arte, traveller’s cheques, esplosivi, pietre preziose, antiquariato, assegni bancari, gioielli, oro, denaro in qualunque valuta, animali, beni deperibili, metalli preziosi, armi da fuoco, materiali indecenti, osceni o pornografici, vaglia cambiali, titoli al portatore, articoli soggetti alle restrizioni IATA inclusi materiali pericolosi o combustibili, carboni e diamanti industriali, beni il cui tr asporto sia proibito da qualsiasi legge, regolamento o norma di qualsiasi governo federale, statale o locale di qualsiasi Paese da, a, o attraverso cui possa essere effettuata la spedizione, qualsiasi alto articolo che OCS Torino S.r.l. nella sua piena discrezione ritenga di non voler inoltrare per ragioni obiettivamente valide. I pacchi o altri oggetti richiedenti una dichiarazione doganale non potranno essere accettati per il trasporto fuori dallo stato di origine con la stessa procedura per il servizio documenti, per tale spedizioni il Cliente dovrà espressamente scegliere e utilizzare i servizi pacchi. Art. 2 – Qualità del contraente - Il Cliente dichiara di richiedere la spedizione in qualità di proprietario dei beni oggetto del trasporto, ovvero di mandatario autorizzato dal proprietario dei beni. Art. 3 – Lettera di vettura aerea – Il Cliente si impegna a rilasciare all’O C S Torino S.r.l. e sottoscrivere la relativa lettera di vettura aerea non trasferibile. Tale lettera di vettura dovrà essere compilata dalla OCS Torino S.r.l. per conto del Cliente. Art. 4 – Obblighi del Cliente – Il Cliente si obbliga espressamente: (I) ad accettare tutti i termini e le condizioni di trasporto dell’OCS Torino S.r.l., sia quale proprietario, sia, ove mandatario, il nome per conto del mandante e di chiunque abbia interesse alla spedizione; (II) a descrivere (ovvero a far sì che vengano descritti) correttamente, nella lettera di vettura aerea, i beni oggetto della spedizione; (III) correttamente contrassegnare, indirizzare ed imballare (ovvero a far sì che vengano correttamente contrassegnati, indirizzati e imballati) i beni oggetto della spedizione, così da evitare che gli stessi subiscano qualsivoglia danno ove trasportati con anormale diligenza, e ciò in espressa deroga a quanto previsto dall’ultimo comma dell’art. 1693 cod. civ.; (IV) a corrispondere direttamente alle spedizione incluse, in via esemplificativa e non limitata, l’I.V.A., i diritti doganali, eventuali imposte o tasse gravanti sulla spedizione. Nel ca so in cui i menzionati costi fossero dell’OCS. Torino S.r.l. corrisposti per effetto della solidarietà della relativa obbligazione, il Cliente si impegna a rimborsare immediatamente tali costi all’OCS Torino S.r.l.; (V) a corrispondere le spese sostenute dall’OCS Torino S.r.l. per il rinvio al Cliente dei beni spediti e per l’eventuale magazzinaggio o custodia che si rendessero necessario; (VI) a manlevare, e più in generale a tenere indenne l’OCS Torino S.r.l. da qualsiasi pretesa in termini di risarcitori, ovvero da qualsivoglia spesa pecuniaria o spesa conseguente. Art. 5 – Diritto di OCS Torino S.r.l. C. – 5.1 OCS Torino S.r.l. si obbliga a far trasferire a mezzo di altri vettori aerei, terrestri, navali, le merci e i beni descritte sulla lettera di vettura sino alla destinazione ivi indicate. - 5.2 In deroga all’art. 1700 cod. civ. OCS Torino S.r.l., risponde del fatto di altri vettori, se non nei limiti del mandato. In nessun caso comunque l’OCS Torino S.r.l. potrà rispondere in misura eccedente quelle delle imprese di trasporto di cui essa si serve. - 5.3 OCS Torino S.r.l. C. ha espresso il diritto di abbandonare, senza alcuna responsabilità a riguardo, qualsivoglia bene consegnato dal Cliente per la spedizione qualora: (I) tale bene sia dichiarato da OCS Torino S.r.l. non accettabile; (II) il Cliente abbia attribuito al bene, dolosamente, colposamente o anche fortuitamente un valore ai fini doganali inferiori al reale; (III) il Cliente non abbia correttamente o completamente descritto il bene in oggetto della spedizione – 5.4 OCS Torino S.r.l. ha il diritto (ma non l’obbligo) di procedere all’ispezione di qualsiasi bene del quale v enga richiesta la spedizione, con l’espressa facoltà di verificare il contenuto della spedizione stessa. 5.5 OCS T orino S.r.l. ha il privilegio ex art. 2761 cod. civ. sui beni trasportati a fronte di tutti crediti dipendenti dal contratto di tr asporto, delle spese e delle imposte anticipate, e potrà rifiutare le consegna di tal beni sia al completo pagamento di ogni somma dovutale. Art. 6 - Limitazioni di responsabilità - 6.1 La responsabilità per perdita ed avaria dei beni consegnati per il trasporto ad OCS Torino s.r.l., quale individuata e determinata dagli art. 1693 ed 1696 cod civ ., è espressamente derogata secondo quanto previsto dal presente articolo. - 6.2 La responsabilità di OCS Torino S.r.l. per spedizione di documenti e pacchi intesi uguale o superiori a ventidue chilogrammi è limitata al valore più basso tra: (I) il corrispondente importo in Euro CENTO ; (II) il valore della perdita o del danno concretamente subito nel corso o per effetto della spedizione; (III) il valore effettivo del documento, o del pacco, quale definito nel punto 6.4 completamente prescindendosi dall’unità commerciale o strumenta le degli stessi o dal valore effettivo ad essi attribuito da l Cliente - 6.3 La responsabilità di OCS Torino S.r.l. per perdita o a varia di documenti e pacchi di peso inferiore a ventidue chilogrammi da essa trasportati in regime di concessione, è regolata dal D.P.R. 29.03.1973 A 156 e successive modificazioni, nonché dai relativi regolamenti di esecuzione in quanto applicabili con la precisione che l’indennità massima dovuta sulla base delle suddette norme è calcolata con riferimento al diritto postale che sarebbe applicabile, valgono i limiti di responsabilità di cui al precedente 6.2 – 6.4 La determinazione del Valore Effettivo ai fini della quantificazione della responsabilità di OCS Torino S.r.l. dovrà essere eseguita sulla base dei seguenti criteri tassativi ed esclusivi: (I) la classificazione del bene quale documento ovvero pacco è determina ta dalla definizione data dal Cliente all’atto della richiesta di spedizione; (II) il Valore Effettivo di un pacco (per tale intendendosi un qualsiasi oggetto di valore commerciale e come documento dichiarato essere del Cliente) è pari alla minor somma tra il costo di riparazione ovvero di sostituzione o di rivendita, ovvero di equo valore di mercato al momento e nel luogo di spedizione; (IV) il Valore Effettivo di un documento o di un pacco non potrà, comunque, superare il prezzo effettivamente pagato dal Cliente - 6.5 OCS Torino S.r.l. non sarà in nessun caso responsabile di qualsivoglia danno subito dal Cliente per lucro cessante, per effetto del ritardo, della perdita o dell’avaria dei beni oggetto della spedizione. Art. 7 - Casi di esclusione di responsabilità - 7.1 OCS Torino S.r.l., farà quanto ragionevolmente possibile per eseguire il trasporto nel modo più efficiente e rapido, sulla base dei propri programmi e della propria organizzazione; i termini di consegna non sono tuttavia da intendersi come tassativi e OCS Torino S.r.l. non potrà, pertanto, essere ritenuta responsabile per ritardi nel prelievo, trasporto o consegna di qualsiasi bene di oggetto del trasporto, quale che sia la causa di eventuali ritardi; - 7.2 OCS Torino S.r.l. & C. non assume nessuna responsabilità per danni derivanti: (I) da atti, comportamenti, omissioni, inadempimenti del Cliente, del destinatario o di chiunque altro abbia interesse alla spedizione; (II) degli stessi oggetti del trasporto, quali in via veramente esplicativa, per vizi, difetti, mancanza di qualità; (III) da terzi funzionari, agenti e persona doganale, postale o amministrativo in genere: (IV) da persone fisiche o giuridiche cui l’OCS Torino S.r.l., abbia affidato la spedizione per l’ inoltro ad una destinazione non ricompresa tra quelle nominalmente coperte dal servizio OCS Torino S.r.l., e ciò anche nel caso in cui il Cliente non abbia richiesto impiego di terzi per l’ effettuazione della spedizione (ovvero non ne sia a conoscenza); così esplicitamente derogandosi al disposto degli artt. 1699 e 1700 del cod. civ. (V) OCS Torino S.r.l. non assume alcuna responsabilità neppure per danni di carattere elettrico o magnetico ovvero derivanti dalle cancellature deteriorante in genere di macchine elettroniche, fotografiche registrazioni di qualsiasi tipo. Art. 8 - Contestazione del Cliente nei confronti di OCS Torino S.r.l. - 8.1 Qualsiasi contestazione per perdita parziale o per a varia non riconoscibili al momento della consegna dovrà essere effettuata tassativamente a mezzo lettera raccomandata da inviarsi ad OCS Torino S.r.l., al termine di 8 giorni dal ricevimento. - 8.2 Nessun importo conseguente ad eventuali contestazioni potrà essere dedotto da quanto do vuto ad OCS Torino S.r.l. per il trasporto. Art. 9 - Convenzione di Varsavia - Ove la spedizione sia diretta o richiesta una sosta in un paese diverso da quello di partenza saranno applicate le norme della Convenzione di Varsavia che disciplinano le responsabilità di OCS Torino S.r.l., in caso di perdita o danno di tale spedizione. Art. 10 - Norme non applicabili - E’ espressamente escluso l’applicabilità degli artt. 1696 1° comma, 1686/1690 cod. civ. al trasporto eseguito da OCS Torino S.r.l. Art. 11 - Forza Maggiore - OCS Torino S.r.l., è esonerata da ogni obbligo derivante dal presente contratto nel caso in cui l’esecuzione del contratto stesso forse ritardata, impedita o ostacolata da causa di Forza Maggiore. Per Forza Maggiore si intende qualsiasi circostanza al di fuori del ragionevole controllo di OCS Torino S.r.l. e senza che ciò comporti un’interpretazione restrittiva dei termini o limiti la sua portata. F orza Maggiore comprende uno o più dei seguenti f atti: azioni o omissioni di fornitura di energia elettrica, di carburante, di servizi di trasporto, inondazioni, disastri naturali, atti o incidenti derivanti da negligenza o colpa grave. Art. 12 - Foro competente - Per qualsiasi controversia relativa all’interpretazione, esecuzione o risoluzione del contratto di trasporto sarà competente in via esclusiva il foro di Torino. L’importo indicato della fattura inviata al Cliente si dà per espressamente accettato, costituendo quindi ricognizione di debito se non contestato in forma scritta entro 30 giorni dal suo invio. La società si riserva il diritto di emettere nuovi listini tramite preavviso scritto di 1 mese. Il presente abbonamento ha la durata di 12 mesi Per accettazione espressa dagli articoli 5.2; 5.3; 6; 7; 8.2; 10; 12; ai sensi degli articoli 1341 e 1342 c.c